HOME PAGE

Contratto a progetto
Arriva un importante sentenza per tutti i lavoratori che hanno un contratto a progetto: le ferie vanno sempre pagate e chi non è stato retribuito deve essere risarcito.

Questo è quello che prevede la sentenza della Corte di Giustizia Europea (C-214/16). Le ferie anche per i co.co.co sono un diritto e devono essere retribuite. Se il collaboratore non ha fatto ferie ha diritto ad essere risarcito, nel caso invece le abbia fatte senza essere retribuito deve riceverne il pagamento.

Negli ultimi anni il Jobs Act ha ridotto di molto la portata dei contratti a progetto, spingendo i datori di lavoro ad utilizzare soprattutto il contratto a tutele crescenti, soprattutto per via degli incentivi previsti per le assunzioni. Comunque ancora oggi, in particolare in alcuni settore specifici, la collaborazione a progetto viene largamente utilizzata.


Continua a leggere...»
CCNL Trasporto merci, spedizioni e logistica
E' stato rinnovato il 3 dicembre 2017 il Contratto Trasporto Merci, Spedizioni e Logistica per il quadriennio 2016-2019.

Dopo quasi due anni di attesa i sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e le associazioni datoriali hanno firmato l'ipotesi di rinnovo che coinvolge oltre 700mila lavoratori del settore del trasporto, spedizioni e logistica e che scade il 31 dicembre 2019.

Tra le novità da segnalare ci sono:
  • Aumenti dei minimi retributivi: come già accaduto per il precedente rinnovo, l'aumento è di 108 euro lordi (per il 3° livello super) da dividere in quattro tranche per i vari livelli del CCNL:
    • 1 febbraio 2018 (25 euro)
    • 1 ottobre 2018 (25 euro)
    • 1 maggio 2019 (25 euro)
    • 1 ottobre 2019 (33 euro)

Continua a leggere...»

Contratto Poste Italiane - Rinnovo 2016-2019

CCNL Poste Italiane
Il 30 novembre 2017 è stato rinnovato il Contratto delle Poste Italiane S.p.A. per il triennio 2016-2018 per tutte le società del Gruppo.

Il contratto è stato siglato dai SLC‐Cgil, SLP‐Cisl, UIL‐Poste, FAILP‐Cisal, CONFSAL‐Comunicazioni e UGL‐Comunicazioni e dai rappresentati del Gruppo e coinvolge gli oltre 140mila dipendenti postali.

Approfondiamo le novità più rilevanti:

  • Aumento retributivo di 81,50 euro lordi (per un livello C) divisa un due tranche
    • 1 febbraio 2018 (40 euro)
    • 1 ottobre 2018 (41,50 euro)
  • Una tantum: viene erogata con le competenze di gennaio 2018 un'importo una tantum di importo variabile in base ai livelli
    • A1 produzione - 1.325,97 euro
    • A1 staff - 1.325,97 euro
    • A2 produzione - 1.203,82 euro
    • A2 staff -1.203,82 euro
    • B - 1.063,70 euro
    • C - 1.000,00 euro
    • D - 965,63 euro
    • E - 885,24 euro
    • F - 816,39 euro

Continua a leggere...»
Aumenti Contratto Ferrovie
Dal 1 dicembre 2017 scatta la terza e ultima tranche di aumenti del CCNL delle Ferrovie.

Sotto sono elencanti i nuovi minimi contrattuali previsti per i lavoratori dell'area Mobilità per le Attività Ferroviarie di cui fanno parte anche le Ferrovie dello Stato per il rinnovo 2015-2017.

Nuovi minimi retributivi lordi dal 1 dicembre 2017
  • Quadri
    • Q1: 2.370,10 euro
    • Q2: 2.082,40 euro
  • Direttivi: 2.013,90 euro
  • Tecnici specializzati
    • B1: 1.918,00 euro
    • B2: 1.835,80 euro
    • B3: 1.808,40 euro

Continua a leggere...»

Breve guida al Reddito di inclusione

Reddito di inclusione
Proviamo a capire più dettaglio come funziona e quali sono i requisiti del Reddito di inclusione (REI) che per la prima volta arriverà nei portafogli degli italiani il 27 gennaio 2018.

L'obietto di questo sostegno al reddito è l'uscita dalla condizione di povertà assoluta in cui si trovano oltre un milione e mezzo di famiglie in Italia.

Quali sono i requisiti?
Possono richiederlo i cittadini italiani, stranieri dell'Unione Europea o extracomunitari in possesso del permesso di soggiorno di lunga durata (dopo 5 anni di residenza).

L'Isee non deve superare i 6.000 euro (indicatore di reddito Isre di 3.000 euro), con un patrimonio immobiliare, togliendo l'abitazione di residenza, non superiore a 20.000 euro e un valore mobiliare (conto correnti, ecc.) non superiore a 10.000 euro (8.000 euro per la coppia, 6.000 per i singoli). Nel caso si possieda automobili o motocicli, questi non devono essere stati immatricolati da meno di 2 anni.

Non si può percepire il Reddito di inclusione se si è in disoccupazione (indennità Naspi) o altre forme di ammortizzatori sociali.


Continua a leggere...»