HOME PAGE

Contratto Igiene Ambientale Aziende Private
Il 12 luglio 2016 è stato rinnovato il CCNL Igiene Ambientale delle aziende private.

I sindacati Fp Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti e Fiadel, dopo il rinnovo delle aziende pubbliche, hanno trovato l'accordo dopo anni di trattative, il contratto era infatti scaduto dal 2013, e scioperi con le aziende private aderenti a Fise-Assoambiente.

In tutto si tratta di circa 40mila lavoratori dell'igiene ambientale che si vedono rinnovato il contratto dal 1 luglio 2016 al 30 giugno 2019.
  • Aumento retributivo medio di 92 euro lordi (per un livello 3A) diviso tanche da definire

Continua a leggere...»
Contratto Igiene Ambientale Aziende Pubbliche
Il 10 luglio 2016 è stato rinnovato il CCNL Igiene Ambientale delle aziende pubbliche.

I sindacati Fp Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti e Fiadel hanno trovato l'accordo dopo anni di trattative e ripetuti scioperi con le aziende pubbliche aderenti a Utilitalia, come è accaduto anche per le aziende private dello stesso settore.

In tutto si tratta di circa 50mila lavoratori dell'igiene ambientale che si vedono rinnovato il contratto dal 1 luglio 2016 al 30 giugno 2019.
  • Aumento retributivo medio di 70 euro lordi (per un livello 3A) diviso in tre tanche:
    • 1 agosto 2016 (25 euro)
    • 1 luglio 2017 (25 euro)
    • 1 dicembre 2018 (20 euro)

Continua a leggere...»
Contratto Terziario, Distribuzione e Servizi
A tre anni dalla scadenza è stato finalmente firmato da Confesercenti il rinnovo del CCNL del Terziario, Distribuzione e Servizi. Il periodo di validità del nuovo contratto è dal 1 gennaio 2015 fino al 31 dicembre 2017, tuttavia alcuni dei suoi effetti si avranno anche nel 2018.

La firma è avvenuta il 12 luglio 2016 tra l'associazione imprenditoriale e i sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs. Ci sono voluti anni e  numerosi scioperi per arrivare a questo accordo che coinvolge in tutto circa 400mila lavoratori.

Vediamo nel dettaglio le novità:
  • Aumento retributivo medio di 85 euro lordi per un IV livello diviso in tre tranche:
    • 1 luglio 2016: 45 euro
    • 1 novembre 2016: 16 euro
    • 1 agosto 2018: 24 euro

Continua a leggere...»

DIS-COLL nel 2016 - Quando fare la domanda?

DIS-COLL 2016
Arriva il 12 luglio 2016 la prima scadenza della DIS-COLL, la domanda di disoccupazione per i collaboratori coordinati e continuativi del settore pubblico e privato.

Possono accedere a questa indennità di disoccupazione tutti i collaboratori a progetto (co.co.co., mini co.co.co., co.co.pro., ecc.) iscritti alla Gestione Separata in via esclusiva e che hanno almeno 3 mesi di contributi a partire dal 1 gennaio 2015 fino alla data di cessazione del rapporto.

Quali sono i termini per la domanda? Come già anticipato sopra, per i rapporti di collaborazione terminati dal 1 gennaio al 5 maggio 2016 la domanda va presentata il 12 luglio.


Continua a leggere...»
Accordo call center outbound
Diversi sono stati i passi in avanti fatti a favore dei lavoratori del settore Telecomunicazioni, in ultimo questo accordo di integrazione per i call center outbound che riguarda i collaboratori coordinati e continuativi.

Il CCNL dei co.co.co. firmato nel 2013 dai sindacati e Assotelecomunicazioni ha introdotto diverse novità: veniva infatti definita una retribuzione minima garantita e un Ente Bilaterale per le attività di sostegno al reddito.

Con questo nuovo accordo si fa un ulteriore passo in avanti per i collaboratori a progetto dei call center outbound:
  • dal 1 gennaio 2017 i collaboratori (vecchi e nuovi assunti, con contratto oltre i 30 giorni) possono usufruire dell'assistenza sanitaria integrativa per grandi interventi, cure a lungo termine, gravidanza e maternità
  • dal 1 gennaio 2017 i collaboratori (vecchi e nuovi assunti, con contratto oltre i 30 giorni)  possono scegliere di usufruire di un'assistenza sanitaria integrativa più ampia di quella descritta sopra pagando una quota mensile (2 euro)


Continua a leggere...»