HOME PAGE

Contratto Energia e Petrolio - Rinnovo 2016-2018

Contratto Energia e Petrolio
E' stato rinnovato, ad un anno dalla scadenza, il Contratto Energia e Petrolio per il triennio 2016-2018.

Il rinnovo è stato sottoscritto il 25 gennaio 2017 dai sindacati Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil e l'associazione datoriale Confindustria-Energia. Questo CCNL coinvolte oltre 37mila lavoratori ed è valido dal 1 gennaio 2016 al 31 dicembre 2018.

Tra le novità da segnalare:
  • Aumento dei minimi retributivi: aumento lordo di 70 euro per un livello 4.3 suddiviso in due tranche:
    • 1 febbraio 2017 (35 euro)
    • 1 maggio 2018 (35 euro)

Continua a leggere...»

Contratto Elettrico - Rinnovo 2016-2018

Rinnovo Contratto Elettrico
E' stato siglato il 25 gennaio 2017 il rinnovo del Contratto Elettrici per il triennio 2016-2019.

Il nuovo CCNL del settore elettrico è arrivato dopo poco più di un anno dalla scadenza ed è stato sottoscritto da Assoelettrica-Confindustria, Utilitalia-Confservizi, Energia Concorrente, Enel, Gse, Sogin, Terna e i sindacati Filctem-Cgil, Flaei-Cisl, Uiltec-Uil. Coinvolge oltre 53mila lavoratori ed è valida dal 1 gennaio 2016 al 31 dicembre 2018.

Tra le novità da segnalare:
  • Aumento dei minimi retributivi: aumento lordo medio di 60 euro (livello B1S) diviso in due tranche:
    • 1 febbraio 2017 (30 euro)
    • 1 aprile 2018 (30 euro)

Continua a leggere...»
Abrogata la mobilità, c'è solo la NASpI
Dal 1 gennaio 2017 la Riforma Fornero (legge n.92/2012) introduce importanti novità negli ammortizzatori sociali. Da inizio anno infatti nei casi di disoccupazione volontaria:

Per i lavoratori disoccupati quindi resta un'unica indennità, la NASpI. Quindi per chi viene licenziato dopo il 31 dicembre 2016 deve richiedere, se ha i requisiti, la "Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego" che spetta a lavoratori dipendenti, compresi gli apprendisti e i soci lavoratori di cooperativa. 


Continua a leggere...»
DIS-COLL
A due anni dalla sua creazione, l'Inps ha deciso di abolire a partire dal 1 gennaio 2017 l'indennità di disoccupazione DIS-COLL per i lavoratori con contratto a progetto.

Già con le novità introdotte dal Jobs Act, che con il testo del riordino dei contratti aveva ridotto, di molto, l'ambito di applicazione di questi contratti di collaborazione. Ora con questa operazione l'Inps sembra voler definitivamente mettere in cantina questa tipologia di contratto.

Con il messaggio n. 626 dell'8 febbraio 2017 l'Istituto Previdenziale comunica che a partire dagli eventi di disoccupazione dal 1 gennaio 2017 la DIS-COLL non sarà più prevista. Resta invece valida per la domanda e la relativa indennità per chi risponde ai requisiti previsti entro il 2016.


Continua a leggere...»
I contributi Inps 2016 per artigiani e commercianti
Dal 1 gennaio 2017 aumentano le aliquote contributive per le pensioni di artigiani e commercianti che sono pari al 23,55% (+0,45%).

Le aliquote per il 2017 sono:
  • età superiore a 21 anni - Artigiani 23,55% e Commercianti 23,64%
  • età non superiore a 21 anni - Artigiani 20,55% e Commercianti 20,64%

Continua a leggere...»