HOME

Dal 1 settembre 2015 scatta la quarta tranche di aumenti previsti per il rinnovo del CCNL Imprese Pulizia Artigiane.

Aumenti retributivi mensili lordi lordi dal 1 settembre 2015
  • 1 livello - 25,47 euro
  • 2 livello - 23,35 euro
  • 3S livello - 22,63 euro
  • 3 livello - 21,86 euro
  • 4 livello - 20,66 euro
  • 5 livello - 20 euro
  • 6 livello - 19,87 euro


Continua a leggere...»
I sindacati e con loro Federmeccanica hanno avviato i primi dialoghi per arrivare al rinnovo del Contratto Metalmeccanici in scadenza il 31 dicembre 2015.

Il passaggio di questo nuovo contratto, che dovrebbe partire dal 1 gennaio 2016, è una tappa importante per tutti i lavoratori del settore e si va ad inserire in un periodo e in un contesto sicuramente diverso rispetto al precedente rinnovo.

La priorità dichiarata dai tre sindacati è quella di arrivare ad un accordo entro fine anno. Tuttavia le strade prese da Fiom-Cgil, Fim-Cisl, Uilm-Uil sembrano ancora divergere come è accaduto più di 2 anni fa quando a firmare il CCNL sono stati solo la Cisl e Uil. Per ora la piattaforma comune da presentare a Federmeccanica è ancora in discussione ma i punti fermi, oltre all'attenzione rivolta alla parte economica, sono il welfare, la formazione e la chiarezza sull'inquadramento dei lavoratori.


Continua a leggere...»
L'arrivo del Jobs Act ha portato numerosi cambiamenti nella modalità di utilizzo del congedo parentale che ora è disponibile per un arco temporale più lungo e fruibile a ore.

Per quanto riguarda la prima novità, avevamo già parlato in un precedente post dei cambiamenti introdotti a tutela della maternità. Uno dei più importanti è che oggi è possibile utilizzare l'astensione facoltativa al 30% dello stipendio fino ai 6 anni del bambino e quella non retribuita fino ai 12 anni.


Continua a leggere...»
Per il Contratto Bancari i tempi e le modalità di preavviso cambiano molto in caso di dimissioni da parte del lavoratore o per risoluzione del rapporto di lavoro da parte dell'azienda.

Nel testo del CCNL sono elencate (art. 71) tutte le cause che distinguono le varie tipologie di cessazione del rapporto di lavoro.

Dimissioni
Le dimissioni da parte del lavoratore devono essere presentate con un preavviso di 1 mese in forma scritta. A volte nei contratti di lavoro i termini indicati possono differire da quello indicato nel testo del CCNL.


Continua a leggere...»
E' una delle novità previste dal Jobs Act nel decreto legislativo 81/2015. Se ne è parlato poco ma da oggi si può procedere al demansionamento laddove prima non era possibile.

Precedentemente infatti il cambio di mansioni era regolato dall'articolo n.2103 del Codice Civile che prevedeva che il lavoratore venisse adibito a mansioni per le quali è stato assunto o a quelle subito superiori. In caso contrario, salvo rare eccezioni, il lavoratore poteva denunciare il datore di lavoro per danno da demansionamento.

Ora cambia tutto! Quanto previsto dal decreto legislativo del 15 giugno 2015 introduce la possibilità generale di demansionamento che è possibile racchiudere in tre diversi casi:


Continua a leggere...»