20 ottobre 2014

Contratto Gomma Plastica - Aumenti dal 1 ottobre 2014

Dal 1 ottobre 2014 scatta la seconda tranche di aumenti retributivi per il rinnovo del Contratto Gomma Plastica.

Aumenti lordi dal 1 ottobre 2014
  • livello I - 10,14 euro
  • livello H - 12,26 euro
  • livello G - 13,38 euro
  • livello F - 15,00 euro
  • livello E - 15,20 euro
  • livello D - 15,61 euro
  • livello C - 15,91 euro
  • livello B - 16,32 euro
  • livello A - 16,82 euro
  • livello Q - 17,74 euro
Minimi retributivi dal 1 ottobre 2014
  • livello I - 1.309,81 euro
  • livello H - 1.448,70 euro
  • livello G - 1.514,84 euro
  • livello F - 1.620,18 euro
  • livello E - 1.664,87 euro
  • livello D - 1.736,85 euro
  • livello C - 1.758,07 euro
  • livello B - 1.779,84 euro
  • livello A - 1.890,57 euro
  • livello Q - 2.008,99 euro



16 ottobre 2014

La disoccupazione si perde anche con il contratto a progetto

Con l'arrivo dell'ASpI il panorama degli ammortizzatori sociali è cambiato non di poco. Oltre ai nuovi requisiti, è bene conoscere anche i termini della decadenza di questa indennità.

Quando c'è la perdita dello stato di disoccupazione? L'ASpI viene sospesa non soltanto per contratti di lavoro subordinato ma anche per le cosiddetta collaborazione coordinata e continuativa, in poche parole per il contratto a progetto.

La Cassazione (sentenza n.20826 del 2 ottobre 2014) ha affermato che in caso di attività lavorativa autonoma, come i contratti di collaborazione a progetto (co.co.pro.), si perde lo stato di disoccupazione e quindi il diritto a percepire l'indennità di disoccupazione ASpI e anche l'indennità di mobilità.



13 ottobre 2014

Periodo di comporto malattia - Quello che dovete sapere [AGGIORNATO]

In caso di malattia o infortunio non sul lavoro, esiste un periodo di comporto durante il quale il lavoratore ha diritto alla conservazione del posto di lavoro.

Ogni CCNL ha un suo periodo di comporto e uno specifico funzionamento in base anche alle regole del contratto nazionale e alla tipologia di lavoratori interessati.

Di seguito trovate, divisi per i contratti più conosciuti, i vari periodi di comporto malattia e infortunio per i lavoratori non in prova:
  • Contratto Commercio: 180 giorni in 1 anno solare, indipendentemente dalla durata dell'orario di lavoro
  • Contratto Metalmeccanici: i periodi di seguito si intendono per assenze verificatesi nei tre anni precedenti ogni nuovo ultimo episodio morboso: 6 mesi per anzianità di servizio fino a 3 anni compiuti (più altri 3 mesi in caso di assenza ininterrotta o interrotta da un'unica ripresa del lavoro per un periodo non superiore a due mesi), 9 mesi per anzianità di servizio oltre i 3 anni e fino ai 6 anni compiuti (più altri 4,5 mesi in caso di assenza ininterrotta o interrotta da un'unica ripresa del lavoro per un periodo non superiore a due mesi), 12 mesi per anzianità di servizio oltre i 6 anni (più altri 6 mesi in caso di assenza ininterrotta o interrotta da un'unica ripresa del lavoro per un periodo non superiore a due mesi)
  • Contratto  Metalmeccanici Artigiani Confsal: 6 mesi nell'ultimo biennio e 9 mesi nell'ultimo triennio
  • Contratto Metalmeccanici Artigiani: 9 mesi o 10 mesi nell'arco dei 24 mesi precedenti
  • Contratto Colf e Badanti: 45 giorni in 1 anno solare
  • Contratto della Scuola: 18 mesi per assenze per malattia verificatesi nel triennio precedente
  • Contratto Scuole Private (ANINSEI): 180 giorni in 1 anno solare
  • Contratto Metalmeccanici per Installazione impianti, orafi e odontotecnici: 6 mesi per anzianità fino ai 5 anni e 8 mesi per anzianità oltre i 5 anni
  • Contratto Trasporti e Logistica: 245 giorni in caso di anzianità inferiore ai 5 anni e 365 in caso di anzianità superiore ai 5 anni
Superato il periodo di comporto il datore di lavoro può procedere alla risoluzione del rapporto di lavoro.

Invece nel caso di malattie effettuate in maniera strategica (es. a ridosso di riposi o giorni festivi) che portino ad uno scarso rendimento lavorativo, anche senza il superamento del periodo di comporto, il datore di lavoro può procedere al licenziamento.

[Aggiornamento del 13/10/2014] Dopo la sentenza della Corte di Cassazione (n. 21106 del 24 settembre 2014) sono necessari alcuni chiarimenti relativi al licenziamento per superamento del periodo di comporto.
  • il calcolo dei giorni (es. 180 per il Commercio) deve essere effettuato sull'intero ammontare dei giorni di malattia, compresi quindi anche le festività, nel caso i certificati fossero a cavallo di giorni non lavorativi
  • il licenziamento può avvenire anche quando il periodo di comporto sia stato superato anche di un solo giorno. Il lavoratore per evitare di raggiungere il limite dei giorni consentiti di malattia può richiedere le ferie, ma è facoltà del datore di lavoro non concederle
  • se il lavoratore è in malattia, ma non ha ancora superato il periodo di comporto, può essere licenziato solo per giustificato motivo oggettivo



09 ottobre 2014

Contratto Trasporti e Logistica - Aumenti da 1 ottobre 2014

Dal 1 ottobre 2014 scattano gli aumenti retributivi per il rinnovo del CCNL Trasporti e Logistica.

Sotto trovate tutti i dettagli sui nuovi minimi tabellari per tutti i livelli del contratto.

Aumenti lordi dal 1 ottobre 2014
  • Quadro: 44,81 euro
  • 1° livello: 42,16 euro
  • 2° livello: 38,71 euro
  • 3° livello super: 35,00 euro
  • 3° livello super junior: 34,20 euro
  • 3° livello junior: 33,94 euro
  • 4° livello super: 32,35 euro
  • 4° livello junior: 31,55 euro
  • 5° livello: 30,76 euro
  • 6° livello super: 28,90 euro
  • 6° livello junior: 26,51 euro
Minimi tabellari dal 1 ottobre 2014
  • Quadro: 2059,74 euro 
  • 1° livello: 1933,94 euro
  • 2° livello: 1776,74 euro
  • 3° livello super: 1604,37 euro
  • 3° livello junior: 1561,93 euro
  • 4° livello super: 1485,3 euro
  • 4° livello junior: 1446,31 euro
  • 5° livello: 1416,67 euro
  • 6° livello super: 1323,17 euro
  • 6° livello junior: 1217,56 euro



06 ottobre 2014

Garanzia Giovani - Arriva l'incentivo per l'assunzione dal 3 ottobre 2014

Dopo la partenza del piano di Garanzia Giovani, ad ottobre arriva l'incentivo per le assunzioni del triennio 2014-2017.

Nello specifico il piano, dedicato ai giovani disoccupati dai 15 ai 29 anni, prevede un incentivo per le assunzioni effettuati dal 3 ottobre 2014 al 30 giugno 2017.

Questo incentivo è previsto per:
  • assunzioni a tempo indeterminato (anche in somministrazione)
  • assunzioni a tempo determinato per un periodo pari o superiore a 6 e 12 mesi (anche in somministrazione)
Per entrambi i casi descritti sopra viene riconosciuto anche con tempo parziale pari o superiore al 60% del normale orario lavorativo e in caso di assunzione come socio lavoratore con contratto subordinato. Non spetta invece per l'apprendistato, lavoro domestico, intermittente e accessorio.

L'importo dell'incentivo varia a seconda del tipo di assunzione e in base alla profilazione del giovane che stima la difficoltà della ricerca di lavoro (da Bassa a Molto Alta). E' bene sottolineare che nelle regioni Emilia-Romagna, Friuli–Venezia Giulia e Puglia l'incentivo spetta solo per contratti a tempo indeterminato.
  • Assunzione a tempo determinato di durata superiore o uguale a 6 mesi
    • Profilazione Alta: 1.500 euro
    • Profilazione Molto Alta: 2.000 euro
  • Assunzione a tempo determinato di durata superiore o uguale a 12 mesi
    • Profilazione Alta: 3.000 euro
    • Profilazione Molto Alta: 4.000 euro
  • Assunzione a tempo indeterminato 
    • Profilazione Bassa: 1.500 euro
    • Profilazione Media: 3.000 euro
    • Profilazione Alta: 4.500 euro
    • Profilazione Molto Alta: 6.000 euro
Dal link di seguito potete scaricare il decreto del Ministero.