3 luglio 2015

Contratto del Turismo - Preavviso dimissioni e licenziamento

Nel Contratto del Turismo sono previsti dei tempi di preavviso in caso di dimissioni o licenziamento che variano in base ai livelli.

Fino a 5 anni di anzianità:
  • livelli A e B - quattro mesi
  • 1° livello - due mesi
  • 2° e 3° livello - un mese 
  • 4° e 5° livello - 20 giorni
  • 6°s, 6° e 7° livello - 15 giorni
Da 5 a 10 anni di anzianità:
  • livelli A e B - cinque mesi
  • 1° livello - tre mesi
  • 2° e 3° livello - 45 giorni 
  • 4° e 5° livello - 30 giorni
  • 6°s, 6° e 7° livello - 20 giorni
Oltre 10 anni di anzianità:
  • livelli A e B - sei mesi
  • 1° livello - quattro mesi
  • 2° e 3° livello - due mesi
  • 4° e 5° livello - 45 giorni
  • 6°s, 6° e 7° livello - 20 giorni
E' bene sapere che i tempi elencati sopra sono validi sono per i contratti a tempo indeterminato, per gli altri valgono le regole delle dimissioni con il tempo determinato. Nel caso in cui non si rispetti il preavviso, il datore di lavoro o il lavoratore devono versare un indennizzo pari alla normale retribuzione per l'intero periodo. 

Durante il preavviso il lavoratore ha diritto a due ore di permesso straordinario per cercare una nuova occupazione ma non può usufruire di ferie e l'inizio di questo periodo non può coincidere con una malattia. 



30 giugno 2015

Si inizia a parlare del rinnovo Metalmeccanici 2016

I sindacati e con loro Federmeccanica hanno avviato i primi dialoghi per arrivare al rinnovo del Contratto Metalmeccanici in scadenza il 31 dicembre 2015.

Il passaggio di questo nuovo contratto, che dovrebbe partire dal 1 gennaio 2016, è una tappa importante per tutti i lavoratori del settore e si va ad inserire in un periodo e in un contesto sicuramente diverso rispetto al precedente rinnovo.

La priorità dichiarata dai tre sindacati è quella di arrivare ad un accordo entro fine anno. Tuttavia le strade prese da Fiom-Cgil, Fim-Cisl, Uilm-Uil sembrano ancora divergere come è accaduto più di 2 anni fa quando a firmare il CCNL sono stati solo la Cisl e Uil. Per ora la piattaforma comune da presentare a Federmeccanica è ancora in discussione ma i punti fermi, oltre all'attenzione rivolta alla parte economica, sono il welfare, la formazione e la chiarezza sull'inquadramento dei lavoratori.

Per quanto riguarda i tempi, la piattaforma deve essere presentata dai tre sindacati all'associazione datoriale entro fine luglio per poi avviare una serie di colloqui più serrati a partire da settembre. Tutto questo per poter rispettare la scadenza di fine anno e non arrivare a lunghe ed estenuanti trattative come per altri CCNL (vedi il Commercio).

Vi terremo aggiornati sugli esiti di questi dialoghi e sull'eventuale inizio della trattativa vera e propria che probabilmente inizierà, come detto, con l'autunno.



25 giugno 2015

Controllo a distanza dei lavoratori - Di cosa avere paura?

Si è molto parlato dei controlli a distanza previsti nella modifica dell'articolo 4 dello Statuto dei Lavoratori previsto con il Jobs Act. A parte i titoli sensazionalistici dei quotidiani, è bene fare chiarezza su dove e come l'azienda può spiare i propri dipendenti.

Con la modifica di questo articolo l'azienda senza accordo sindacale può:
  • controllare computer, smartphone, tablet, ecc. senza un accordo sindacale
  • geolocalizzare il dipendente
Tuttavia anche con il nuovo articolo l'azienda non può:
  • utilizzare le telecamere come strumento di controllo delle presenze
  • controllare le email e la navigazione del dipendente (anche se una recente sentenza della Cassazione su Facebook mette in discussione anche questo)
Riguardo questo ultimo punto sul blog abbiamo già parlato della privacy sul lavoro e dei diritti dei lavoratori.

Dopo le varie segnalazioni arrivate dai sindacati e non solo, la modifica prevista dal Jobs Act è stata anche oggetto di un approfondimento del Garante della Privacy che non vede di buon occhio la possibilità di "profilare" i lavoratori con queste "forme invasive di controllo". 

Stiamo a vedere se dopo il passaggio alla Camera questo articolo verrà ulteriormente modificato e alleggerito di alcune parti che preoccupano tutti i lavoratori. 




22 giugno 2015

Come funziona la quattordicesima nel CCNL Commercio

Una delle particolarità del Contratto del Commercio, oltre ad essere uno dei più diffusi in Italia, è relativa alla quattordicesima mensilità che spetta ai lavoratori con l'arrivo dell'estate.

Più precisamente il testo del CCNL (art. 208 del Testo Unico del 2008) prevede il pagamento di questa mensilità aggiuntiva venga fatta il 1° luglio di ogni anno o, in linea generale, prima del termine del mese di giugno.

Come accade per la tredicesima, anche la quattordicesima deve essere erogata con una busta paga a parte rispetto alla normale retribuzione mensile, dove vengono elencati solo gli importi relativi a questa retribuzione aggiuntiva. Inoltre, nel caso in cui il lavoratore non abbia lavorato per l'intero anno, l'importo spettante va riparametrano per i mesi lavorati (es. cioè il lordo va diviso per 12 mesi e moltiplicato per i mesi di attività).

Per chi avesse dubbi sul reale importo lordo della quattordicesima, basta dividere per 14 la RAL riportata sul contratto di lavoro a cui non dovranno essere sommate le quote relative a rimborsi spese, premi, indennità o gratifiche. A questa retribuzione lorda è applicata la normale tassazione prevista per lo stipendio ma, come detto poco sopra, in una busta paga specifica, cioè non unita alla retribuzione del mese di giugno legata agli ultimi aumenti del Commercio.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il post già pubblicato su Contratto di Commercio.



18 giugno 2015

Contratto Artigiani Chimici, Gomma-Plastica, Ceramica - Rinnovo 2013-2016

Dopo oltre 2 anni di attesa, l'11 giugno 2015 è arrivato il rinnovo per il Contratto degli Artigiani dell'area Chimici, Gomma-Plastica e Ceramica.

L'attuale accordo è valido dal 1 gennaio 2013 fino al 31 dicembre 2016 ed è stato sottoscritto dalle associazioni datoriali Confartigianato, Cna, Casa Artigiani, Claai e i sindacati Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil.

Le novità da segnalare per il rinnovo di questo CCNL sono:
  • aumento dei minimi tabellari: l'aumento medio è di 65 euro lordi per un III livello (62 euro per il settore Ceramica), suddiviso in quattro tranche:
    • 1 luglio 2015
    • 1 gennaio 2016
    • 1 luglio 2016
    • 1 dicembre 2016
  • una tantum di 150 euro (130 euro per il settore Ceramica) a copertura del periodo di vacanza contrattuale erogata in due tranche:
    • ottobre 2015
    • ottobre 2016
  • nel testo del CCNL viene disciplinato il contratto di apprendistato professionalizzante come finora non lo era stato in questo settore
  • tutti i dipendenti a tempo indeterminato, determinato con durata oltre i 12 mesi e gli apprendisti, sono iscritti al fondo sanitario integrativo Sanarti
  • dopo l'approvazione sono previsti ulteriori incontri per adeguare i congedi parentali alle ultime evoluzioni previste anche dagli altri contratti, come per esempio il frazionamento
Il termine delle assemblee dei lavoratori per l'approvazione definitiva del contratto termina il 20 luglio.

Scarica il testo del rinnovo 2013-2016 del Contratto Artigiani Chimici, Gomma-Plastica, Ceramica.

Sul blog sono presenti anche: