Contratto Commercio - Aumenti dal 1 novembre 2016

Aumenti retributivi CCNL del Commercio
Dal 1 novembre 2016 scatta la terza tranche di aumenti, delle cinque previste, per il rinnovo del Contratto del Commercio.

Sotto sono elencati gli aumenti e le retribuzioni lorde per i livelli del CCNL per i dipendenti del terziario.

Aumenti lordi dal 1 novembre 2016 
  • Quadro - 27,78 euro
  • I livello - 25,02 euro
  • II livello - 21,64 euro
  • III livello - 18,50 euro
  • IV livello - 16 euro
  • V livello - 14,46 euro
  • VI livello - 12,98 euro
  • VII livello - 11,11 euro
Minimi retributivi dal 1 novembre 2016 
  • Quadro - 2.656,1 euro
  • I livello - 2.208,48 euro
  • II livello - 1.977,9 euro
  • III livello - 1.763,29 euro
  • IV livello - 1.592,68 euro
  • V livello - 1.487,23 euro
  • VI livello - 1.386,41 euro
  • VII livello - 1.264,62 euro

[Aggiornamento dal 03/11/2016] Abbiamo pubblicato per errore la notizia della sospensione di questa tranche di aumenti. Abbiamo commesso un errore, gli aumenti non sono previsti per il CCNL del Terziario, Distribuzione e Servizi, non per quelli del Commercio. 

, , , , ,



About Fabio

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Commenti

64 commenti :

  1. giusto per fare chiarezza:
    1. questa quarta tranche di aumenti è confermata
    2. la quinta tranche di luglio è stata sopsesa

    corretto??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve, come faccio a capire se il mio datore di lavoro (il mio contratto di lavoro) fa parte del commercio e non della distribuzione e servizi?

      Elimina
    2. @anonimo 7 novembre: il ccnl di riferimento si evince dalla busta paga.

      Elimina
  2. Ciao

    ma l'aumento di novembre è sospeso? E se sì, solo per il IV livello o per tutti??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ daniele: verrà erogato a tutti i livelli.

      Elimina
  3. Ciao Arianna,
    sul mio cedolino nella sezione contratto di lavoro è indicato "COMMERCIO E TERZIARIO".
    Riceverò l'aumento di novembre?

    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @anonimo 18 novembre: certo, lo riceverai.

      Elimina
  4. Ciao Arianna,
    sul mio cedolino nella sezione contratto di lavoro è indicato "COMMERCIO E TERZIARIO".
    Riceverò l'aumento di novembre?

    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @anonimo 18 novembre: se è indicato commercio si.

      Elimina
  5. Salve, mi è stato proposto un CCNL Terziario per il V livello riparametrato secondo il regime di part time contrattualizzato (3 mesi e con 25 ore settimanali).desideravo conoscere il netto mensile dello stipendio. .grazie per la vostra disponibilità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @anonimo 29 novembre: dovrebbero essere circa 600 euro.

      Elimina
  6. A me risulta confermata la sospensione della tranche di novembre per tutti, commercio compreso... spero di sbagliarmi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @anonimo 30 novembre: per il commercio non è sospeso.

      Elimina
    2. Ciao Arianna, sulla mia busta paga non risulta l'aumento (paga base rimasta identica rispetto ad ottobre), eppure sono del commercio. Dovrò chiedere spiegazioni.

      Elimina
    3. C'è poco da spiegare, anche io ho la paga base del ccnl commercio rimasta quella di ottobre, l'aumento è sospeso per tutti,... a meno che Arianna non ci indichi una fonte ufficiale e attendibile (che non ho trovato al momento, al di là di errori o interpretazioni personali) dove viene chiaramente indicata questa distinzione di cui parla.

      Elimina
    4. Potrebbe essere che la rettifica sia stata fatta dopo che le buste paga erano già state preparate? Nemmeno io ho avuto l'aumento...

      Elimina
  7. Anche nel mio cedolino confermo nessun aumento per il commercio

    RispondiElimina
  8. Anche io sono commercio e nel mio cedolino non ho avuto l'aumento; si sa qualcosa dell'incontro che hanno avuto? Ho saputo che in realtà hanno congelato anche l'aumento di agosto, ridicoli e pezzenti!!

    RispondiElimina
  9. ciao,
    mi hanno proposto un contratto a tempo determinato di diciannove ore settimanali. Il contratto collettivo applicato è un Ccnl per i dipendenti delle aziende del terziario: distribuzione e servizi. Il livello di inquadramento è il quarto. Non ho tuttavia capito quanto dovrei percepire mensilmente. Posso avere il vostro aiuto? Grazie mille fin da ora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @anonimo 10 dicembre: leggi qui i minimi http://contrattolavoro.blogspot.it/2016/08/contratto-terziario-distribuzione-e.html.

      Elimina
    2. Per un tempo pieno sarebbero circa 1280€ netti, quindi nel tuo caso poco più di 600€

      Elimina
  10. Buongiorno, nel ccnl del commercio c'è un giorno limite entro il quale deve essere versato lo stipendio ? Solitamente la mia azienda versa il 10 del mese successivo, ma visto che il 10 era sabato con ponte e festa il giorno precedente ad oggi (12) non ho ancora lo stipendio. vedendo i commenti di altri utenti che aderiscono al ccnl commercio mi pare che qualcuno riscuota il primo del mese.
    Ringrazio

    RispondiElimina
  11. Novità sul mancato aumento di novembre? lo recupereremo o è andato perso?

    RispondiElimina
  12. Anche io a novembre non ho ricevuto l'aumento. Si legge che si sarebbero dovuti incontrare entro il 5 dicembre per decidere quando erogarlo ma ad oggi nessuna notizia

    RispondiElimina
  13. Ancora nessuna novità???
    è vergognoso!
    Disattendere un contratto NAZIONALE è un qualcosa di gravissimo e mai accaduto prima.
    A cosa diavolo servono i contratti se poi non vengono rispettati!?!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non solo hanno disatteso il ccnl, ma pure la data annunciata (5 dicembre) in cui dovevano dare le nuove scadenze per gli aumenti... bravi, continuate così...

      Elimina
    2. Tutto tace e qui non risponde nessuno. Mah.

      Elimina
  14. @ANONIMO SABATO, DICEMBRE 31, 2016
    Per essere rispettati unilateralmente dal lavorato ....

    RispondiElimina
  15. Se gli aumenti sono legati all'andamento delle aziende, mi sa che non ce ne saranno mai più..
    un complimento a quei conigli (per non usare altre parole) che "difendono" i diritti dei lavoratori non concedendo 20 euro lordi in più ogni 6-8 mesi e che magari guadagnano 8-10 mila euro al mese e che non hanno neanche il coraggio di intervenire in questi forum..siete solo dei parassiti del sistema

    RispondiElimina
  16. pure dicembre nessun aumento, è una VERGONA

    RispondiElimina
  17. Ho appena firmato un contratto di apprendistato per CCNL terziario distribuzione e servizi, il mio livello di inquadramento è il 5°, vorrei sapere quale sarà le mia retribuzione netta, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @anonimo 19 gennaio: è un contratto full time?

      Elimina
  18. Ci sono novità sull' aumento del commercio sospeso?

    RispondiElimina
  19. Si infatti, fateci sapere qualcosa per quanto riguarda aumento sospeso grazie

    RispondiElimina
  20. Ma gli incontri per gli aumenti, che dovevano avvenire in dicembre sono tutti saltati?

    RispondiElimina
  21. Io ho un contratto a tempo indeterminato da luglio 2015 non ho visto nessun aumento? Inteso nessuno previsto. Forse perché fino a due anni dalla stipula non si matura il diritto? Grazie

    RispondiElimina
  22. Ci paga il sindacato e non va a dirgli quatto paroline è proprio un mentecatto....io almeno non gli do una lira.....

    RispondiElimina
  23. Buongiorno,
    lavoro in 2 aziende ho contratto part time entrambe commercio, in un azienda ho ricevuto l'aumento e nell'altra no, ma come è possibile? alla fine lo hanno dato o no questo aumento?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @anonimo 6 febbraio: per il commercio è stato dato.

      Elimina
    2. Nella nostra azienda (CCNL Commercio) NON è stato dato, con tanto di comunicazione in bacheca

      Elimina
  24. Arianna ci sono novità sugli aumenti? si sono almeno incontrati...

    RispondiElimina
  25. Io ho ricevuto solo l'aumento di giugno e basta, quello di novembre neanche sulla busta paga di gennaio appare. Inoltre ho chiesto a CGIL e dicono che non sanno nulla di questo accordo di gennaio, per loro è ancora tutto bloccato da novembre ed è corretto che io non abbia avuto altri aumenti, non ci si capisce niente.

    RispondiElimina
  26. Sei sicura Arianna? Forse non abbiamo ben chiara la differenza tra i contratti a cui è stato dato e a cui invece non è stato dato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @anonimo 10 febbraio: il problema è dovuto a come è stato recepito il tutto dalle singole aziende che aderiscono al commercio e che non hanno chiara la distinzione fatta tra i 2 ccnl.

      Elimina
  27. Ciao Arianna, mi chiamo Massimo

    Sul mio cedolino è riportato "COMMERCIO E TERZIARIO" come contratto ma ne io ne i miei colleghi abbiamo ricevuto l'aumento di novembre. Ho provato a scrivere sia a confcommercio che ai sindacati per avere info ma, per ora, ha risposto solo filcams così: "L'accordo di sospensione delle tranche di aumento vale per tutti i datori di lavoro che applicano il contratto terziario Confcommercio".
    Da quello che scrivi però avremmo dovuto avere l'aumento, come posso fare per avere un evidenza documentata del fatto che il nostro ufficio paghe si è sbagliato e quindi chiedere anche gli arretrati non corrisposti? Ti ringrazio, aspetto una tua gentile risposta, Massimo

    RispondiElimina
  28. ciao Arianna, puoi chiarire la differenza e come facciamo a capire a quale ha aderito la nostra azienda?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @anonimo 14 febbraio: sulla tua busta paga quale ccnl e' indicato? Se C' commercio e terziario hai diritto all'aumento.

      Elimina
  29. forse mi sbaglio ma l'aumento del CCNL Commercio Terziario e Servizi siglato da Confesercenti è stato dato a novembre, mentre lo stesso CCNL siglato da Confcommercio è stato sospeso, quindi abbiamo lavoratori con lo stesso contratto ma con diverse tabelle retributive..

    RispondiElimina
  30. Buongiorno,

    Ci sono agggiornamenti per quanto riguarda il blocco della tranche di novembre 2016?

    Il blocco, come si evince dall'accordo siglato con i sindacati il 24 Ottobre 2016 (di seguito il link: http://assolavoro.eu/uploads/2016/271016-c1.pdf), è stato giustificato dal fatto che le statistiche ISTAT sulla crescita del PIL italiano saranno viste al ribasso per l'anno 2016.

    Ora, alla luce del fatto che, dell'incontro da effettuare entro e non oltre il 5 Dicembre 2016 (anch'esso siglato nell'accordo firmato dai sindacati), non si sa nulla e tenendo anche presente che, le suddette statistiche ISTAT sulla crescita del PIL italiano sono state riviste al rialzo e non al ribasso come precedentemente previsto, mi sento preso per i fondelli!!! E questo non tanto per quei 16,00 € Lordi, che di certo non mi cambiano la vita, ma quanto per la mancanza di chiarezza e di risposte a distanza di 3 mesi dalla firma, da parte di associazioni sindacali (che dovrebbero difendere il lavoratore - essendo per altro pagate per farlo), di un'accordo a totale svantaggio dei lavoratori stessi.

    Detto questo, mi chiedo se i prossimi aggiornamenti che riceveremo a riguardo, si avranno solamente quando decideranno unilateralmente di annullare anche la tranche di aumenti previsti per Agosto 2017.

    RispondiElimina
  31. Ho scritto alla Filcams per sapere se ci fossero novità in merito all'erogazione delle tranche sospese, ecco la risposta:

    L'accordo di sospensione prevedeva un incontro da tenersi il 5 dicembre per addivenire ad un accordo circa le nuove decorrenze degli aumenti previsti dall'accordo di rinnovo sottoscritto con Confcommercio il 30 marzo 2015, l'incontro c'è stato ma l'accordo a tutt'oggi ancora non è stato raggiunto. Appena ci saranno novità in tal senso ci saranno comunicati
    Cordiali saluti

    RispondiElimina
  32. Ergo anche se c'avete un contratto firmato famo 'n po' come c**** ce pare.
    Mah... io sono veramente senza parole...
    Ma che cavolo di accordo devono raggiungere che c'è un maledetto contratto di rinnovo firmato da parti e controparti ??!!!
    Ma a chi ci dobbiamo appellare per far valere i ns miserabili diritti ????????

    RispondiElimina
  33. Siamo alla frutta, una vergogna.. E c' è ancora chi paga questi cialtroni di sindacati, non riesco a crederci. In italia stipendi più bassi d'europa e in più vengono tolti 20 euro LORDI di aumenti ogni 6/8 mesi. Siamo diventati animali...anzi gli animali stanno meglio, non hanno questi problemi.

    RispondiElimina
  34. Ormai i sindacati hanno accettato la sospensione...prima che confcommercio accetti di revocarla possiamo stare tranquilli per mesi e mesi...........complimenti ai sindacati che dopo averci fatto penare per il contratto 2015-2017 con aumenti irrisori e aumento del carico lavorativo, hanno avuto il coraggio anche di sospendere l'erogazione di pochi euro mensili.....pazzesco

    RispondiElimina
  35. ad agosto ci dovrebbe essere un altro aumento....quindi qualche cosa da qui all'estate ci verrà detta anche se per come vanno le cose preferirei non avere altre comunicazioni.....

    RispondiElimina
  36. molti di questi commenti sono di lavoratori che pensano che il sindacato sia al proprio servizio, qualunquisti che spesso sono i primi a denigrare, non iscritti che non scioperano mai e che solitamente sono accompagnati da un servilismo che non li porta da nessuna parte...chi non si rapporta quotidianamente in qualsiasi ambiente di lavoro con questo genere?

    RispondiElimina
  37. Certo perché se scioperi cambierebbe qualcosa vero? Forse in negativo! Chi poi ti pagherà la giornata di assenza? Forse non hai di questi problemi TU. Forse se scioperi TU nella tua azienda non vieni preso di mira per tutta la carriera giusto? Quindi se non conosci gli ambienti di lavoro altrui meglio stare in silenzio. E' il sistema che è tutto sbagliato e i sindacati sono di parte perché prendono una bella fetta. Dillo che sei di parte.

    RispondiElimina
  38. ...perfetto ..quindi rimani lì e aspetta che il padrone ti "regali" diritti, dignità...

    RispondiElimina
  39. Noi siamo in 7 e non solo non possiamo fare sciopero (se non lavoriamo portiamo la societa al fallimento) ma non possiamo neanche far valere il diritto di avere iscrizione a Fondo Est (obbligatorio) per paura di di essere licenziati senza che nessuno tuteli i nostri diritti (nessun reintegro per aziende con meno di 15 persone)

    RispondiElimina
  40. Azienda piccola, diritti ridotti al lumicino, questi sono anche i risultati di politiche "sociali" di tutti gli schieramenti politici, fallimentari.
    Posso solo comprendere il "peso" di accettare situazioni che rendono complicato vivere il lavoro con dignità. Prova semplicemente a restare te stesso...

    RispondiElimina
  41. Io vi capisco....c' è invece che non ha problemi di questo tipo e pensano solo a fare scioperi per poter cambiare il mondo. Non sanno che dietro tutto questo c' è chi resta a casa o comunque che vive in un ambiente lavorativo dove viene spesso messo da parte per ogni decisione presa (anche sui propri diritti).
    Chi tutto questo non lo capisce è perché è di parte, oppure perché anche se fallirebbe l'azienda ha il c.... parato da mamma e papà o qualcun altro. Ecco questa è la gente che non usa il cervello mentre scrive e pensa di fare il fenomeno facendo scioperi...Bisogna pensare ad ogni ambiente di lavoro non solo al proprio.

    RispondiElimina
  42. Io non riesco proprio a capire quale sia stata la finalità dei sindacati nel fare marcia indietro su un accordo ottenuto, approvato dalla controparte e messo per iscritto sul rinnovo CCNL!!!
    A vantaggio di chi???

    RispondiElimina
  43. a vantaggio di tutte le aziende che così risparmiano sugli stipendi...oltre che sugli straordinari grazie all'ultimo rinnovo...

    RispondiElimina