Contratto Unionmeccanica Confapi PMI - Rinnovo 2017-2020

Contratto Unionmeccanica Confapi PMI
Il 3 luglio 2017 è stato rinnovato per le piccole e medie imprese metalmeccaniche che fanno parte di Unionmeccanica Confapi il CCNL per il quadriennio 2017-2020.

L'accordo è stato raggiunto tra la Confederazione italiana della piccola e media industria privata (Confapi) e i sindacati Fiom-Cgil, Fim-Cisl, Uil-Uilm ed è valido per oltre 300mila lavoratori fino al 31 ottobre 2020.

Vediamo in dettaglio le novità del rinnovo Unionmeccanica Confapi:
  • Aumento dei minimi retributivi: sono previsti differenti tranche di aumenti:
    • 1 novembre 2017: aumento medio di circa 2 euro lordi (5 livello) 
    • 1 giugno 2018: saranno determinati in base all'indice dei prezzi al consumo Istat IPCA
    • 1 giugno 2019: saranno determinati in base all'indice dei prezzi al consumo Istat IPCA
    • 1 giugno 2020: saranno determinati in base all'indice dei prezzi al consumo Istat IPCA
  • Una tantum: con la retribuzione di ottobre 2017 viene erogata un importo di una tantum di 80 euro lordi
  • Welfare: con il rinnovo del contratto è previsto anche un importo annuo per i flexible benefits legati al walfare contrattuale:
    • 150 euro dal 1 marzo 2018
    • 150 euro dal 1 gennaio 2019
    • 150 euro dal 1 gennaio 2020
  • Previdenza complementare: a fronte di un versamento da parte del dipendente di un minimo del 1,2%, l'azienda verserà al fondo Fondapi l'1,8%. La contribuzione delle imprese aumenterà fino al 2% dal 1 gennaio 2020
  • Assistenza sanitaria: tutte le aziende con accordi con l'Ente Bilaterale Metalmeccanici verseranno a partire dal 1 gennaio 2018 un contributo di 60 euro all'anno per l'assistenza sanitaria integrativa
  • Formazione: dal 1 novembre 2017 sono previste 24 ore triennali di formazione aziendale


, , , ,



About Fabio

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Commenti

11 Commenti :

  1. Buongiorno volevo una spiegazione su questo tipo di nuovo contratto prima di tutto vorrei sapere se l'elemento perequativo che fino ad adesso ci veniva erogato nella busta paga di giugno scompare oppure resta perchè era una bella somma 495 lordi,poi volevo sapere gli aumenti indece al consumo istat ipca lo so che si deve aspettare la stima che faranno a maggio di ogni anno ma si puo fare un calcolo con gli anni precedenti per capire l'aumento su quanto si aggira prima si sapeva che ci stava in quel mese un determinato aumento adesso no i lavoratori come me siamo un po perplessi,e ultima cosa la flexible benefits sono io che decido i 150 euro come li voglio tipo buoni pasto per la spesa oppure buoni benzina ecc.. oppure decide l'azienda come meglio ritiene opportuno?aspetto una cortese risposta grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno qualcuno che mi puo rispondere alla mia domanda grazie mille

      Elimina
    2. @vincenzo: tu quale contratto hai? Quello del post è un rinnovo di un contratto già in essere.

      Elimina
    3. Ciao Arianna prima di tutto grazie per la risposta il mio è il contratto uniomeccanica confapidel 2013 che era scaduto ad ottobre 2016 e adesso sembra essere stato rinnovato

      Elimina
    4. @vincenzo: a mio avviso resta l'elemento perequativo. Non mi sembra di evincere nulla in tal senso.

      Elimina
    5. grazie della risposta Arianna e per quanto rigurada il resto della domanda?

      Elimina
    6. ciao Arianna appena puoi mi rispondi al resto della domanda resto in attesa grazie mille in anticipo

      Elimina
    7. @vincenzo: decide l'azienda in linea di massima, per L' aumento istat non si può fare un calcolo preventivo basandoci sugli anni precedenti.

      Elimina
  2. @arianna
    La mia azienda con contratto metalmeccanico confapi effettua 3 turni di 7 ore 7-14 14-21 21-4
    con una accordo di anni fa la 8 ora ci viene pagata senza lavorarla per compensare la pausa di 30 minuti e il pranzo non fatti. Ora l'azienda ci chiede ai turni di aggiungere un'ora di straordinario e quindi fare 6-14 14-22 22-6 quindi 8 ore di fila senza pausa, è legale ciò?
    Se volessero cambiare il contratto in 8h (con la pausa, cioè non come sopra), devono fare una integrazione di contratto? è unilaterale o uno si può rifiutare di firmarla? grazie Samuele

    RispondiElimina
  3. Salve rimango in attesa di una risposta grazie

    RispondiElimina
  4. Gioire per questo rinnovo contrattuale, viste le cospicue modifiche e aumento salariale introdotto e raggiunto è buffo. Si parla di benefit una tantum distribuiti in 3 anni. Dove sta l'aumento salariale? I metalmeccanici hanno ottenuto molto di più in termini economici in busta paga, non biglietti o buoni consumo. Chi ha raggiunto questo ACCORDO è un ipocrita.

    RispondiElimina